Albania

Legalizzazione
Consolare
Visto
Affari
Visto
Turismo

Legalizzazioni :

Non è necessaria la legalizzazione da parte del consolato in quanto il paese aderisce alla convenzione dell’Aja del 1961 quindi in sostituzione si può far apporre il timbro Apostille in prefettura o procura della repubblica.

L’imprenditore italiano che intende esportare merci in Albania deve emettere fattura in almeno 5 copie. Le spedizioni devono inoltre essere accompagnate dai documenti qui di seguito indicati:
a) Dichiarazione doganale import (in tre copie)
b) Fattura commerciale
c) Merce di origine italiana
d) Numero dei colli, peso, descrizione della merce e valore unitario e totale (con indicazione espressa della valuta)
e) Resa della merce (Incoterms)
f) Certificato fitosanitario (per la frutta, i legumi, le sementi e altri vegetali);
g) Certificato sanitario (per prodotti zootecnici, farmaceutici, alimentari);
Il documento di trasporto1 risulta necessario per il trasporto fino al luogo dove si realizza l’operazione doganale ma non incide di per se sull’esportazione. Al fine di effettuare l’operazione doganale occorre presentare alla dogana due fatture. Occorre contestualmente emettere i seguenti documenti:
– Certificato comunitario di origine (redatto sul formulario comunitario. Le regole relative alla compilazione e all’uso di tale certificato sono illustrate nell’allegato XI). Per essere valido tale certificato deve essere vistato. In Italia sono principalmente le Camere di Commercio abilitate a rilasciare questo documento.
– Documento EUR 1 ed EUR 2 (le regole relative all’uso sono illustrate nell’allegato X). Tali documenti attestano l’origine italiana della merce ma, di recente, sono sostituiti da una semplice dichiarazione di origine sulla fattura.
– Bolla Doganale: tale certificato accompagna la merce sino al confine e, non appena questa esce dallo Stato italiano, il documento è restituito al mittente.
Le operazioni di esportazione non differiscono se il trasporto è per via aerea, via mare o su gomma.

 

 

 

Non necessario per soggiorni entro i 90 gg.

Non necessario per soggiorni entro i 90 gg.

Stato di interesse *

Nome *

Cognome

Azienda

Regione *

Telefono *

E-mail *

Informazioni sul visto

Data di partenza (Formato AAAA-MM-GG)

Data di ritorno (Formato AAAA-MM-GG)

Motivo del viaggio

Tipo di visto

Vi ho conosciuto da

StampaWebAltro