Andorra

Legalizzazione
Consolare
Visto
Affari
Visto
Turismo

Legalizzazioni :

Non è necessaria la legalizzazione da parte del consolato in quanto il paese aderisce alla convenzione dell’Aja del 1961 quindi in sostituzione si può far apporre il timbro Apostille in prefettura o procura della repubblica.

Le esportazioni dirette (articolo 8 comma 1 lettera a), in particolare, sono vendite al di fuori dall’Unione europea eseguite con trasporto o spedizione di beni all’estero o, comunque, fuori dal territorio doganale europeo. La norma relativa alle esportazioni dirette, in particolare, stabilisce inoltre che:
– le esportazioni possono essere eseguite anche tramite cessionari;
– è esportazione diretta anche la spedizione all’estero di un bene su incarico del proprio cliente residente in Italia. Tali operazioni sono definite di “triangolazione”.
– i beni destinati all’esportazione possono essere sottoposti, per conto del cessionario, a lavorazione, trasformazione, adattamento a opera dell’esportatore o di terzi.
– i beni ceduti all’estero in virtù di contratti di appalto costituiscono esportazioni.
– l’addebito al cliente del costo di stampi o attrezzature speciali occorrenti per la produzione del bene esportato rientra nell’ambito della non imponibilità a condizione che, a lavoro eseguito,  gli stessi vengano inviati al cliente, distrutti o resi comunque inutilizzabili.

Non necessario per soggiorni entro i 90 gg.

Non necessario per soggiorni entro i 90 gg.

Stato di interesse *

Nome *

Cognome

Azienda

Regione *

Telefono *

E-mail *

Informazioni sul visto

Data di partenza (Formato AAAA-MM-GG)

Data di ritorno (Formato AAAA-MM-GG)

Motivo del viaggio

Tipo di visto

Vi ho conosciuto da

StampaWebAltro