Come ottenere il visto per la Russia, sia turistico che per lavoro o affari

15 April , 2021 Viaggiare Informati

Il visto per la Russia è un documento necessario per entrare nei confini di questo paese. Si tratta, in buona sostanza, di un permesso che viene rilasciato dal consolato o dall’ambasciata russa nel paese di partenza. Quindi, nel nostro caso, in Italia.

In alcuni paesi, sempre extra UE, il visto per motivi turistici ha un iter più semplice. Altri esigono un passaggio obbligato negli uffici di ambasciata e consolato per motivare la propria presenza sul territorio. Tra questi paesi troviamo la Cina, l’India e appunto la Russia. Vediamo le procedure per ottenere i permessi necessari per varcare i confini.

Come richiedere il visto per la Russia dall’Italia

La facilità con cui si ottiene un visto per un qualsiasi paese che non sia dell’Unione Europea dipende dai rapporti tra le nazioni. Per quanto riguarda la possibilità di fare il visto turistico o per lavoro e affari in Russia dall’Italia c’è una procedura.

Bisogna andare nell’Ambasciata o nel Consolato della Federazione russa con una serie di documenti utili. Gli indirizzi delle sedi (lunedì – venerdì dalle 08.00 alle 12.00) da raggiungere con questi documenti principalmente quelli di Roma e Milano:

Ufficio Consolare dell’Ambasciata

  • Via Nomentana, 116 – 00161 Roma
  • Tel: (39) 06/44235625
  • Fax: (39) 06/44234031
  • E-mail: consitalia@mid.ru

Consolato Generale a Milano

  • Via Sant’Aquilino, 3 – 20148 Milano
  • Tel: (39) 02/48750432
  • Fax: (39) 02/40090741
  • E-mail: milan@mid.ru

Documenti per ottenere il visto affari in Russia

Il primo documento che affrontiamo è quello relativo al visto affari per la Russia. Questa soluzione consente alle persone che partono dall’Italia di raggiungere la Russia per sottoscrivere contratti, effettuare visite preliminari o altre attività legate allo svolgimento di una relazione commerciale. I documenti necessari:

  • Passaporto con validità non inferiore ai 6 mesi dopo la scadenza del visto con 2 pagine libere.
  • 1 foto tessera a colori  3,5 x 4,5, sfondo chiaro, scattata nei 6 mesi precedenti a richiesta visto.
  • Modello da completare on-line sul sito del dipartimento consolare.
  • Permesso di soggiorno per i cittadini extra U.E

A tutto questo si aggiunge l’invito in originale rilasciato dal Servizio Federale di Migrazione oppure l’invito emesso da parte dell’azienda russa invitante sulla carta intestata con il timbro e firma del Direttore Generale. Questo aspetto è importante.

Il visto per la Russia dedicato agli affari è fondamentale per la validità stessa dei contratti stipulati sul territorio. Per concludere è necessario avere l’assicurazione sanitaria con queste caratteristiche, nominativa da presentare in fotocopia con destinazione Russia, scritta in italiano, inglese o russo. Massimale minimo Euro 30.000 euro.

Documenti per ottenere il visto turistico in Russia

Leggermente diverso è l’elenco dei documenti per ottenere il visto turistico ed entrare nel territorio della Federazione Russa. Questo perché cambia l’obiettivo finale della visita. In questo caso una parte dei documenti è simile ma altre voci cambiano.

  • Passaporto con validità non inferiore ai 6 mesi dopo la scadenza del visto con 2 pagine libere.
  • 1 foto tessera a colori  3,5x 4,5,  con sfondo chiaro scattata nei 6 mesi precedenti alla richiesta..
  • Modello da completare on-line sul sito del dipartimento consolare.
  • Voucher visa support. Per i soggiorni superiori a 15 giorni è necessario presentare la ricevuta del pagamento dell’hotel.
  • Permesso di soggiorno e carta di identità per i cittadini extra U.E.
  • Assicurazione sanitaria sempre con le già a citate caratteristiche.

Nel modello del dipartimento ci saranno delle richieste specifiche per visita privata, quindi con pernottamento in una residenza e non in hotel. Il visto di transito non è obbligatorio se si fa scalo in un aeroporto della Federazione Russa con zona transito.

Serve il visto che attesti l’autorizzazione a entrare nel paese di destinazione e il biglietto aereo con la data confermata di partenza dall’aeroporto di scalo entro le 24 ore.

Tempistica di ottenimento visti per la Russia

Con la procedura normale sono necessari 8 giorni lavorativi. Per i visti multipli il visto viene rilasciato in 12 giorni di calendario. Esiste una procedura urgente: si scende a 4 giorni lavorativi rispetto ai visti per affari, per quelli turistici sono sufficienti 3. I visti sono ottenibili per un singolo o doppio ingresso fino a 90 giorni.

Procedura migliore per ottenere il visto

In questo periodo di grande difficoltà anche dal punto di vista della sicurezza sanitaria, è importante rivolgersi a un ufficio professionale per ottenere il visto necessario per recarsi in Russia. Di sicuro sono limitati tutti gli spostamenti turistici.

Ma per motivi di lavoro è possibile viaggiate. Per maggiori informazioni sui permessi necessari si può consultare la pagina www.viaggiaresicuri.it. Mentre per avere maggiori informazioni sul visto in Russia puoi contattare direttamente i nostri uffici.