Messico

Legalizzazione
Consolare
Visto
Affari
Visto
Turismo

A seguito della stipula dell’’accordo di libero scambio tra l’’Unione Europea e il Messico, le merci oggetto dell’interscambio bilaterale godono di riduzione tariffaria e quindi deve essere esclusivamente accompagnate dal certificato di circolazione EUR  1  rilasciato in dogana, che attesta l’origine preferenziale delle merci.  La Camera di Commercio rilascia il certificato di origine, qualora venga richiesto, solo per merci il cui valore non supera i 6.000,00 euro.

Legalizzazione:

Non è necessaria la legalizzazione da parte del consolato in quanto il paese aderisce alla convenzione dell’Aja del 1961 quindi in sostituzione si può far apporre il timbro Apostille in prefettura o procura della repubblica.

Per cittadini italiani non occorre fino a 90 giorni di permanenza (il periodo di soggiorno per turismo può essere esteso fino a un massimo di 180 giorni presso l’Istituto Nazionale di Immigrazione).

Per cittadini non UE residenti in Italia il visto è obbligatorio. Non è possibile delegare alcuna agenzia, il titolare del passaporto deve recarsi di persona all’Ambasciata di Roma.

Per cittadini italiani non occorre fino a 90 giorni di permanenza (il periodo di soggiorno per turismo può essere esteso fino a un massimo di 180 giorni presso l’Istituto Nazionale di Immigrazione).

Per cittadini non UE residenti in Italia il visto è obbligatorio. Non è possibile delegare alcuna agenzia, il titolare del passaporto deve recarsi di persona all’Ambasciata di Roma.

Stato di interesse *

Nome *

Cognome

Azienda

Regione *

Telefono *

E-mail *

Informazioni sul visto

Data di partenza (Formato AAAA-MM-GG)

Data di ritorno (Formato AAAA-MM-GG)

Motivo del viaggio

Tipo di visto

Vi ho conosciuto da

StampaWebAltro