Oman

Legalizzazione
Consolare
Visto
Affari
Visto
Turismo

Legalizzazioni :

Consolato dell’Oman legalizza:

  • Fattura commerciale redatta in lingua Inglese
  • Certificato di origine rilasciato dalla camera di commercio.Entrambi i documenti devono essere precedentemente vistati dalla camera di commercio territorialmente competente ed è necessario richiedere la legalizzazione – ex visto UPICA.

Se il Certificato di origine è formato da più pagine il visto consolare e costo dei diritti va calcolato su ogni pagina del documento.

Per quanto riguarda le dichiarazioni, procure e altri certificati in quanto Oman aderisce alla convenzione dell’Aja in sostituzione alla legalizzazione consolare si può far apporre il timbro Apostille in Prefettura o Procura della Repubblica.

 

Visto d’ingresso è necessario: i titolari di passaporto italiano possono prender il visto d’ingresso in Oman alla frontiera pagando il relativo importo differenziato secondo la durata del soggiorno. Un visto di 10 giorni non rinnovabile costa 5 O.R. circa 12 Euro; un visto di 30 giorni rinnovabile per un ulteriore mese costa 20 O.R. circa 48 Euro. Il visto può essere richiesto anche online (solo per la frontiera aereoportuale) sul sito della Royal Oman Police (http://www.rop.gov.om/english/index.asp) e va ritirato all’arrivo in Oman pagando il relativo costo. Il visto può essere richiesto anche presso l’Ambasciata Omanita in Roma.
Qualora si intenda rimanere nel paese oltre il  tempo consentito dal visto d’ingresso, occorre provvedere in tempo al relativo rinnovo altrimenti  verrà applicata una multa di 10 riali omaniti (circa 24 euro) per ogni giorno in più oltre la scadenza del visto. Se si intendono effettuare escursioni dall’Oman nelle regione di Musandam (enclave omanita negli Emirati Arabi Uniti) e nella città di Buraimi (alla frontiera con gli Emirati) occorre verificare accuratamente che sia registrata l’uscita dal Paese sul passaporto (in alcuni casi non vi è una vera e propria frontiera).

Visto d’ingresso è necessario: i titolari di passaporto italiano possono prender il visto d’ingresso in Oman alla frontiera pagando il relativo importo differenziato secondo la durata del soggiorno. Un visto di 10 giorni non rinnovabile costa 5 O.R. circa 12 Euro; un visto di 30 giorni rinnovabile per un ulteriore mese costa 20 O.R. circa 48 Euro. Il visto può essere richiesto anche online (solo per la frontiera aereoportuale) sul sito della Royal Oman Police (http://www.rop.gov.om/english/index.asp) e va ritirato all’arrivo in Oman pagando il relativo costo. Il visto può essere richiesto anche presso l’Ambasciata Omanita in Roma.
Qualora si intenda rimanere nel paese oltre il  tempo consentito dal visto d’ingresso, occorre provvedere in tempo al relativo rinnovo altrimenti  verrà applicata una multa di 10 riali omaniti (circa 24 euro) per ogni giorno in più oltre la scadenza del visto. Se si intendono effettuare escursioni dall’Oman nelle regione di Musandam (enclave omanita negli Emirati Arabi Uniti) e nella città di Buraimi (alla frontiera con gli Emirati) occorre verificare accuratamente che sia registrata l’uscita dal Paese sul passaporto (in alcuni casi non vi è una vera e propria frontiera).

Stato di interesse *

Nome *

Cognome

Azienda

Regione *

Telefono *

E-mail *

Informazioni sul visto

Data di partenza (Formato AAAA-MM-GG)

Data di ritorno (Formato AAAA-MM-GG)

Motivo del viaggio

Tipo di visto

Vi ho conosciuto da

StampaWebAltro