Repubblica Dominicana

Legalizzazione
Consolare
Visto
Affari
Visto
Turismo
Ultima modifica alle informazioni : February 9, 2016

Legalizzazioni per la Repubblica Dominicana

Fattura commerciale:
Deve essere presentata in quattro esemplari (un originale e tre copie) e deve riportare le diciture abituali. E’ importante che questo documento sia redatto, preferibilmente, in lingua spagnola o inglese e che menzioni il valore FOB e CIF.
Documento EUR.1:
A seguito della firma di un accordo di partenariato economico tra l’UE e la regione dei Caraibi, alla quale appartiene la Repubblica Dominicana, i servizi doganali possono esigere un documento EUR.1.
Le spedizioni di importo inferiore a 6.000 euro o effettuate da un esportatore accreditato possono dar luogo alla redazione di una dichiarazione. Questa deve essere fatta su una fattura, un buono di consegna o altro documento commerciale che descrivi i prodotti che la concernono in modo sufficientemente dettagliato per essere identificati.
La dichiarazione è la seguente:
“L’esportatore dei prodotti coperti dal seguente documento (autorizzazione doganale n°…) dichiara che, salvo indicazione chiara del contrario, questi prodotti hanno origine preferenziale…(indicazione dell’origine dei prodotti)’
‘Luogo e data…..”
‘Firma dell’esportatore e indicazione, chiara e per esteso, del firmatario’
Certificato fitosanitario:
Per la frutta, i legumi, le sementi ed altri vegetali. E’ rilasciato dal servizio fitosanitario delle regioni.
Certificato di libera vendita per i prodotti alimentari:
Solo su richiesta dell’importatore, questo certificato è generalmente redatto dall’esportatore che certifica che il prodotto è idoneo all’uso.
Certificato o attestato di vendita libera per i cosmetici:
Sulla base delle informazioni fornite dall’esportatore, attesta che i prodotti sono correntemente in libera vendita sul territorio nazionale.
Certificato sanitario:
Per le carni, unicamente su richiesta dell’importatore.

Visto Affari per finalità economico commerciali, per contatti o trattative, per l’apprendimento o la
verifica dell’uso e del funzionamento di beni strumentali acquistati o venduti nell’ambito di contratti commerciali e di cooperazione industriale:

Documentazione necessaria:

  • passaporto con validità residua di almeno 6 mesi con 1 pagina libera.
  • 1 foto tessera con sfondo bianco
  • modello consolare (scaricabile nella sezione allegati compilabile in Inglese).
  • documento che attesti la disponibilità economica per il viaggio.
  • documento che attesti il tipo di affare.
  • copia carte d’identità Italiana.
  • lettera di richiesta visto della società Italiana redatta in Inglese (draft nella sezione allegati).
  • invito dell’impresa Domenicana.
  • Certificato di Casellario Giudiziario legalizzato con l’Apostille Aja.

Tempistica circa 15 giorni lavorativi. E’ richiesto il titolare del passaporto che verrà assistito dal personale SOA.

Allegati:

MODELLO REPUBBLICA DOMENICANA

draft lettera di richiesta italiana

Visto Lavoro:

  • passaporto con validità residua di almeno 6 mesi con 1 pagina libera.
  • 1 foto tessera con sfondo bianco
  • modello consolare (scaricabile nella sezione allegati compilabile in Inglese).
  • copia carte d’identità Italiana.
  • lettera di richiesta visto della società Italiana redatta in Inglese (draft nella sezione allegati).
  • invito dell’impresa Domenicana con delibera del Ministero del Lavoro Locale(certificato SIRLA).
  • Certificato di Casellario Giudiziario legalizzato con l’Apostille Aja.
  • Certificato Medico di buona salute.

* Tutti i documenti devono essere tradotti in spagnolo da un
traduttore giuridico correttamente accreditato dalle autorità del
paese di origine o presso la sede consolare.

Tempistica circa 15 giorni lavorativi. E’ richiesto il titolare del passaporto che verrà assistito dal personale SOA.

Allegati:

MODELLO REPUBBLICA DOMENICANA

draft lettera di richiesta italiana

 

repubblica-dominicanaPer l’ingresso nella Repubblica Dominicana non e necessario il Visto Turistico per i cittadini italiani e della Comunità Europea. Questi possono restare per un periodo non superiore  a sessanta (60) giorni. Una volta arrivati in aeroporto sara’ necessario acquistare la Tourist Card presso gli appositi sportelli.

Stato di interesse *

Nome *

Cognome

Azienda

Regione *

Telefono *

E-mail *

Informazioni sul visto

Data di partenza (Formato AAAA-MM-GG)

Data di ritorno (Formato AAAA-MM-GG)

Motivo del viaggio

Tipo di visto

Vi ho conosciuto da

StampaWebAltro