Come firmare la richiesta del certificato di origine: esempi e soluzioni

23 April , 2019 Notizie del Settore

Le nuove disposizioni per ottenere il certificato di origine, documento indispensabile per il commercio internazionale, impongo delle modifiche all’iter burocratico. Le novità sono diverse, e cercheremo di approfondire tutti i punti necessari per fare chiarezza. Ad esempio bisogna capire come firmare la richiesta del certificato di origine.

Questo passaggio è importante. Il firmatario, ovvero l’azienda, si prende la responsabilità della documentazione che viene prodotta per documentare l’origine della merce esportata ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 con le conseguenti responsabilità in merito al contenuto delle dichiarazioni rese, in base a quanto disposto dall’art. 76 del D.P.R. La Camera di Commercio si occupa solo di verificare e controllare le informazioni riportate. Quindi è molto importante fare in modo che il processo venga svolto a norma di legge. In che modo?

Attraverso un servizio professionale

Come firmare la richiesta del certificato di origine? Prima soluzione: facendo una procura speciale da parte del legale rappresentante a SOA. Così compilerai le richieste con SpeedyCO, il nostro servizio per fare certificati di origine online, e il rappresentate SOA firmerà come da procura speciale. Guarda l’esempio riportato in basso:

PROCURA SPECIALE NOTARILE DEL LEGALE RAPPRESENTANTE PER LA RICHIESTA DEI CERTIFICATI DI ORIGINE

Nomina:

SOA SERVIZI ORGANIZZATIVI AZIENDALI S.R.L., con sede in Milano (MI), Via Pietro Rubens n. 19, con capitale sociale di euro 10.000,00 versato, numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano, codice fiscale e partita iva 04058710155.

Affinchè in suo nome e conto possa effettuare la richiesta dei certificati di origine, possa provvedere alla firma e alla gestione delle fatture export e della documentazione utile per l’ottenimento dei certificati di origine.

Il procuratore potrà pertanto svolgere presso la Camere di Commercio competente tutte le attività nessuna esclusa per il perfezionamento dell’incarico e fare tutto quanto farebbe il mandante, senza che mai possa essergli eccepita carenza di poteri.

Una volta conferita la procura a SOA puoi gestire le tue richieste con SpeedyCo. I vantaggi sono quelli che da sempre caratterizzano questo servizio: meno tempo dedicato alla burocrazia, puoi compilare le tue richieste in autonomia, hai controllo e verifica di tutti i passaggi necessari. Nel link in basso trovi tutte le informazioni.

Utilizzando un servizio di delega (proxy)

Un altro metodo? Puoi delegare un’azienda come la SOA alla gestione della richiesta del certificato di origine utilizzando un servizio di delega (noto anche come proxy).

Così SOA emetterà in nome e per conto della ditta esportatrice il certificato con la formula per conto di. Ecco una proxy per la richiesta del certificato di origine che deve essere accompagnata dal documento d’identità del firmatario.

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA

ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

MILANO

Subject: REQUEST FOR CERTIFICATES OF ORIGIN BY PROXY

The undersigned rapresentative of company xxxxxxxxx, VAT Registration Number xxxxxxxxx, based in xxxxxxxxxxxx with this document gives the right to the Company SOA S.R.L. REA 985060 – MILAN, to request Certificates of Origin by proxy from the Commercial Export Office of the Chamber of Commerce, as well as to manage our shipping / sales invoices.

This is valid until:

 Stamp and signature

In questo modo SOA richiederà il certificato per conto tuo e la casella 1, quella dedicata allo speditore, sarà compilata nel seguente modo: SOA SRL on behalf etc.etc. Così si evita di fare la procura notarile, ecco il campo in questione.

campo speditore

Il campo nel quale appare la voce speditore.

Firma digitale delle richieste di certificato

SOA, essendo certificatore R.A.O. (Registration Authority Officer – Infocert), può rilasciare la smart card tramite l’associazione UNAPPA. In questo modo può consentirti di firmare digitalmente le richieste del certificato di origine fatte con SpeedyCO.

Come firmare la richiesta del certificato di origine

In tutti i casi elencati noi della SOA possiamo seguire le aziende per ottenere il risultato finale, vale a dire aggiungere la firma al certificato di origine. Quale alternativa scegliere? La prima soluzione, in base alla nostra esperienza, è quella più indicata.

Soprattutto dal punto di vista procedurale. Chi sceglie la procura speciale da parte del legale rappresentante, e compila le richieste con un servizio come SpeedyCO, può contare sulla miglior combinazione tra tempi rapidi, verifica delle procedure legali da parte dei nostri operatori e ottenimento della firma sul certificato di origine.