Libano

Legalizzazione
Consolare
Visto
Affari
Visto
Turismo

Legalizzazione:

La documentazione richiesta per esportare in questo Paese, indipendentemente dal mezzo di trasporto utilizzato (via aerea, marittima etc.), è la seguente:

  • Fattura commerciale;
  • Certificato di origine;
  • Certificato sanitario (per alimentari.)

Occorre legalizzarli prima i documenti  in C.C.I.A.A oppure presso la Procura o la Prefettura della Repubblica.

Tempistica:  4 giorni

 

I cittadini dell’UE possono ottenere il visto alla frontiera di ingresso (aeroportuale o terrestre), a condizione che non si tratti di visto per lavoro o per prestazioni artistiche.
Per il rilascio del visto d’ingresso alla frontiera è necessario:

  • Essere in possesso di biglietto aereo di ritorno qualora l’ingresso avvenga all’aeroporto;
  • Essere in possesso di passaporto con validità superiore ai sei mesi.

Al momento dell’ingresso in Libano, il visitatore viene sottoposto ai consueti controlli di Polizia e doganali.
Trattasi di disposizioni suscettibili di mutamenti improvvisi e talvolta non preannunciati. Si raccomanda, pertanto, prima della partenza, di verificare tali informazioni sul sito della Surete Generale www.general-security.gov.lb.
L’ingresso nel Paese non è consentito ai titolari di passaporto israeliano o qualora, su passaporto di altra nazionalità (inclusi quelli italiani), sia stato apposto un visto d’ingresso in Israele i controlli alla frontiera sono molto meticolosi).

Nessun transito è consentito a sud attraverso la c.d. Linea Blu, che separa il Libano e Israele (vedi “Viabilità” per ingresso con autovettura propria).

Si fa presente che non è consentito l’ingresso in territorio libanese, per solo transito e per soggiorno temporaneo, ai viaggiatori possessori di veicoli a propulsione diesel (inclusi i camper).

Vaccinazioni obbligatorie: Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori di età superiore a 9 mesi provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia.

I cittadini dell’UE possono ottenere il visto alla frontiera di ingresso (aeroportuale o terrestre), a condizione che non si tratti di visto per lavoro o per prestazioni artistiche.
Per il rilascio del visto d’ingresso alla frontiera è necessario:

  • Essere in possesso di biglietto aereo di ritorno qualora l’ingresso avvenga all’aeroporto;
  • Essere in possesso di passaporto con validità superiore ai sei mesi.

Al momento dell’ingresso in Libano, il visitatore viene sottoposto ai consueti controlli di Polizia e doganali.
Trattasi di disposizioni suscettibili di mutamenti improvvisi e talvolta non preannunciati. Si raccomanda, pertanto, prima della partenza, di verificare tali informazioni sul sito della Surete Generale www.general-security.gov.lb.
L’ingresso nel Paese non è consentito ai titolari di passaporto israeliano o qualora, su passaporto di altra nazionalità (inclusi quelli italiani), sia stato apposto un visto d’ingresso in Israele i controlli alla frontiera sono molto meticolosi).

Nessun transito è consentito a sud attraverso la c.d. Linea Blu, che separa il Libano e Israele (vedi “Viabilità” per ingresso con autovettura propria).

Si fa presente che non è consentito l’ingresso in territorio libanese, per solo transito e per soggiorno temporaneo, ai viaggiatori possessori di veicoli a propulsione diesel (inclusi i camper).

Vaccinazioni obbligatorie: Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori di età superiore a 9 mesi provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia.

Stato di interesse *

Nome *

Cognome

Azienda

Regione *

Telefono *

E-mail *

Informazioni sul visto

Data di partenza (Formato AAAA-MM-GG)

Data di ritorno (Formato AAAA-MM-GG)

Motivo del viaggio

Tipo di visto

Vi ho conosciuto da

StampaWebAltro